india

India del nord con autista: info e costi

28 Febbraio 2017708

Mi è capitato spesso di sentir dire "un viaggio in India senza aver viaggiato almeno una volta su rotaia non si può considerare un viaggio completo."
Ora, io non voglio in nessun modo mettere in dubbio quest'affermazione, i treni indiani sono in un qualche modo mistici come l'India stessa, attirano l'attenzione e la curiosità dei viaggiatori, soprattutto di quelli più avventurieri e che desiderano entrare in contatto con i locali.

Se tornerò in India è assolutamente una di quelle cose che voglio provare!

In questo post però, vorrei raccontarvi la nostra esperienza di noleggio auto con autista, che può rivelarsi una soluzione vincente in diversi casi.
Noi abbiamo optato per questa soluzione perché, visto il poco tempo a disposizione, ci ha permesso di accorciare i tempi di percorrenza e raggiungere delle piccole località fuori dai centri principali in modo autonomo e in tutta flessibilità .

Può rivelarsi utile anche per chi si appresta a intraprendere un primo viaggio all'interno di questo magico quanto difficile paese. Il primo impatto con l'India per noi è stato un shock e sapere di poter contare sul proprio autista, che spesso e volentieri funge anche da guida e da punto di riferimento, in alcuni casi può davvero essere utile. Non preoccupatevi, in questo paese le sorprese, belle o brutte che siano non mancano di certo , vivrete delle avventure indimenticabili anche se viaggiate, diciamo così, con un pò più di comfort.
Certo, forse viaggiare con un autista non vi darà la stessa adrenalina che potrebbe darvi un viaggio su rotaia, ma ricordatevi che non necessariamente sarà l'agenzia locale che sceglierete ad organizzarvi il viaggio, ma potrete davvero scegliere una formula super fai da te.

Ah, un'ultima cosa: se state pensando di noleggiare un'auto senza autista mi sento di sconsigliarvelo subito. In India non solo si guida a sinistra, ma sembra che le regole stradali siano un qualcosa di sconosciuto. Se non siete più che abituati e temerari non fatelo, potrebbe rivelarsi parecchio pericoloso. Vedere per credere!

Ma passiamo a dettagli un pochino più pratici:

Come e quale agenzia scegliere

In loco troverete una miriade di soluzioni che potrebbero fare al caso vostro, quasi tutti gli hotel possono organizzarvi dei tour completi o anche solo il noleggio auto con autista.

Noi abbiamo preferito fare delle ricerche online prima di partire per farci un'idea del costo e alla fine abbiamo optato un'agenzia che vi consigliamo e raccomandiamo al 100% il cui nome è www.indiaprivatedriver.com. Ho trovato quest'agenzia un pò per caso perché è utilizzata soprattutto da inglesi e australiani, ma non potevamo davvero chiedere di meglio. Sono stati super efficienti nelle comunicazioni via mail sin da subito, prezzo molto competitivo, niente fregature, il nostro autista Amit è sempre stato corretto, rispettoso, professionale e puntualissimo. Non ha mai cercato di portarci nei posti in cui voleva lui o da cui avrebbe potuto ricavare qualche commissione, ci ha dato il via libera veramente su tutto, dandoci anche un sacco di consigli utilissimi. Amit ha reso il nostro viaggio semplicemente indimenticabile.

Scegliere l'alloggio fai da te o farsi aiutare dall'agenzia?

Questo dipende solo da voi, solitamente le agenzie, in base al vostro budget, vi porteranno in alloggi da cui ricavano una commissione. Non posso dirvi molto altro, c'è chi rimane contento e chi rimane deluso, dipende dalla professionalità dell'agenzia che sceglierete.
Noi abbiamo scelto gli alloggi via Booking e non abbiamo mai avuto problemi. Sappiate però che alcuni gestori di guest house "pressano"affinché gli ospiti scrivano una buona recensione che a volte non si rivela veritiera. Leggete sempre attentamente tutte le recensioni, anche quelle meno belle e cercate di farvi un'idea generale del posto che volete scegliere.

Costo

Contrattate, contrattate, contrattate. Questa è la parola d'ordine in India. Magari di poco, ma vedrete che il prezzo iniziale può essere "limato".

Inizialmente il prezzo che ci hanno proposto è stato di 14500 rupie indiane, equivalenti a circa 210 euro, per 5 giorni di viaggio, auto di dimensioni medie, tasse, carburante, parcheggi più vitto e alloggio dell'autista inclusi.
Questo prezzo si è rivelato sin da subito il migliore (altre agenzie ci hanno chiesto almeno 18.000 rupie per lo stesso servizio), ma siamo comunque riusciti ad abbassare il prezzo fino a 13500 rupie indiane.
Non abbiamo dovuto versare nessun acconto, abbiamo pagato la metà del dovuto all'inizio del viaggio e l'altra metà alla fine (noi abbiamo calcolato anche 200 rupie di mancia al giorno per l'autista).
Anche su questo però non sono fiscali, il primo giorno non avevamo ancora cambiato la somma di denaro necessaria per visitare le attrazioni e il nostro autista ci ha addirittura prestato 3000 rupie.

Quale macchina scegliere

Potrete optare per un'auto dalle dimensioni piccole, medie o grandi. Per mancanza di un'auto media alla fine ci hanno assegnato un'auto grande(Maruti Ertiga) e abbiamo viaggiato davvero in tutta comodità . Se siete intenzionati a percorrere delle lunghe distanze vi consiglio di prendere in considerazione un'auto dalle dimensioni almeno medie.

In conclusione

Noi siamo rimasti decisamente soddisfatti dalla soluzione scelta, Amit si è rivelato un ottimo punto di riferimento e un ottimo autista oltre che un ottimo amico. Ecco il suo sito personale www.indiadrivertours.com.

Non posso parlare per tutte le agenzie perché ve ne sono di meno corrette e meno professionali, ma mi sento di consigliarvi vivamente quella di cui vi ho parlato. Sono sicura che non ne rimarrete delusi!

Cerca nel blog

Instagram

Indirizzo